Navigazione veloce

Le finalità della scuola Primaria

LE FINALITA’ DELLA SCUOLA PRIMARIA

Area linguistico- espressiva

 

  • Lingua Italiana

L’apprendimento della lingua e dei linguaggi non verbali si realizza con il concorso di più discipline.

  • Riflettere sulla lingua. Riconoscere le parti variabili del discorso, le strutture della lingua e il lessico. Comprendere ed utilizzare il significato di parole e termini specifici legati alle discipline.
  • Leggere e scrivere. Appropriarsi del codice linguistico scritto (decodifica); leggere testi narrativi,descrittivi informativi; produrre testi legati a scopi diversi: racconti, descrizioni, osservazioni. Produrre racconti scritti su esperienze personali contenenti le informazioni essenziali relative a luoghi, situazioni, azioni. Produrre testi creativi: filastrocche, brevi poesie, racconti.
    Realizzare testi collettivi, di vario genere, su esperienze vissute o su temi di interesse comune
  •  Ascoltare e parlare. Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente; cogliere l’argomento dei discorsi, prendere e dare la parola negli scambi comunicativi, discutere comprendendo testi di vario tipo. Formulare domande, comprendere un argomento, intervenire.
  • Lingua inglese

    La finalità perseguita attraverso l’insegnamento di questa disciplina è quello di stimolare negli alunni un atteggiamento positivo verso l’apprendimento di una lingua straniera, quale mezzo di conoscenza e di confronto con altre culture e strumento per diventare futuri cittadini di un’Europa multiculturale e plurilingue.

  • Interagire oralmente utilizzando semplici frasi di uso comune.
  • Ampliare il proprio bagaglio lessicale intorno a contenuti specifici.
  • Arricchire lo sviluppo psichico ed intellettivo del bambino attraverso un diverso strumento di organizzazione delle conoscenze, favorendo i collegamenti interdisciplinari con le altre materie.
  • Suscitare interesse verso l’uso della lingua straniera, privilegiando attività orali motivanti, basate sul coinvolgimento attivo degli alunni (giochi, canti, filastrocche, drammatizzazione, attività mimico- gestuali, manipolatorie, grafiche, espressive).
  • Introdurre alla conoscenza di popoli e culture diversi dai propri.
  • Musica

    Ascoltare, leggere e comprendere il linguaggio espressivo musicale. Usare la voce, gli oggetti, gli strumenti per riprodurre e creare fatti sonori, collettivamente ed individualmente, per eseguire, brevi brani vocali e/o musicali appartenenti anche a generi diversi.

  • Arte ed immagine

    Esplorare immagini, statiche ed in movimento, forme ed oggetti presenti nell’ambiente. Leggere e riconoscere linee, forme e colori. Individuare nel linguaggio del fumetto codici e sequenze. Leggere ed apprezzare opere d’arte e oggetti di artigianato di diverse epoche e provenienze. Produrre immagini grafiche, pittoriche, plastiche anche per esprimere emozioni e pensieri. Sperimentare l’uso della tecnologia per la creazione e la fruizione d’immagini.

  • Corpo movimento sport

    Conoscere le varie parti del corpo, le sue relazioni con lo spazio e il tempo per coordinare ed utilizzare diversi schemi motori e per organizzare e gestire l’orientamento del proprio corpo. Esprimere e comunicare con il corpo i propri stati d’animo. Conoscere, rispettare ed applicare correttamente le regole dei giochi sportivi e della vita comunitaria. Acquisire la consapevolezza della propria efficienza fisica, conoscere ed utilizzare correttamente attrezzi e spazi.

Area matematico-scientifica

 

  • Matematica

  • Numeri: operare con i numeri naturali con il calcolo scritto e mentale e utilizzare una calcolatrice.
  • Spazio: descrivere, classificare, identificare elementi significativi sul piano e nello spazio,
  • Figure: riconoscere figure ruotate e riflesse e riprodurle in scala.
  • Relazioni: rappresentare relazioni e dati per ricavare informazioni ed esprimere valutazioni.
  • Misure: conoscere le unità di misura per lunghezze, angoli, aree, volumi, capacità, intervalli temporali, masse, pesi e usarle per stime e misure.
  • Scienze

    Formulare ipotesi e previsioni, rispetto a materiali, ambienti ed esseri viventi, indagare comportamenti e accadimenti per giungere alla realizzazione di semplici modelli interpretativi; utilizzare strumentazioni scientifiche per studiare le trasformazioni fisiche e chimiche e avviarsi alle idee di irreversibilità e energia.

  • Tecnologia ed informatica

    La finalità generale, trasversale alle varie discipline, che si intende perseguire attraverso l’alfabetizzazione informatica nella scuola primaria è l’avvicinamento degli alunni alla multimedialità, intesa come strumento didattico in grado di favorire lo sviluppo dei processi cognitivi, della logica e della creatività.

  • Promuovere la collaborazione e l’aiuto reciproco
  • Acquisire la strumentalità di base necessaria all’uso del computer
  • Sostenere l’autonomia
  • Acquisire un linguaggio informatico specifico
  • Utilizzare il computer come strumento per rielaborare in modo trasversale le conoscenze acquisite l’autocorrezione e la ricerca di uno stile personale.

Area storico-geografico-sociale

 

  • Storia

  • Orientarsi nell’organizzazione cronologica. Conoscere gli elementi significativi del passato del proprio ambiente di vita. Conoscere gli aspetti fondamentali della preistoria, protostoria, storia antica.
  • Ricavare informazioni storiche da documenti di diversa natura ed elaborare, in forma di racconto orale e scritto, gli argomenti affrontati. Elaborare rappresentazioni sintetiche delle civiltà studiate e collocarle sulla linea del tempo.
  • Pensare il tempo nelle sue diverse dimensioni: durata, successione e contemporaneità, comprendendo l’importanza del patrimonio artistico e culturale costituito dalle tracce storiche presenti sul territorio.
  • Geografia

  • Capacità di orientarsi nello spazio circostante e sulle carte geografiche utilizzando riferimenti topologici, punti cardinali, coordinate geografiche. Essere inclini e motivati all’esplorazione e alla scoperta. Pensare e ricostruire lo spazio vissuto.
  • Cogliere le trasformazioni naturali e quelle operate dall’uomo. Usare un linguaggio appropriato per le osservazioni e le descrizioni di eventi e di ambienti.
  • Individuare problemi relativi alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, analizzando le soluzioni adottate e proponendo soluzioni idonee nel contesto vicino.
  • Convivenza Civile/Educazione alla cittadinanza

    Porre le basi per l’esercizio della cittadinanza attiva attraverso la partecipazione ad esperienze significative e interculturali. Avere cura di se stessi, degli altri e dell’ambiente.

  • Religione Cattolica

    Riconoscere, rispettare ed apprezzare i valori religiosi ed etici nell’esistenza delle persone e nella storia dell’umanità.

  • Attività Alternative alla Religione Cattolica

    Per quanto riguarda gli alunni che scelgono di non avvalersi dell’insegnamento della Religione Cattolica, la scuola propone attività di studio assistito con l’aiuto di un insegnante. All’inizio di ogni anno la Dirigente Scolastica informa i genitori sulle attività programmabili.