Navigazione veloce

Storia della scuola

foto di Gramsci

 

 

 

      

   Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il vostro entusiasmo.
   Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la vostra forza.
   Studiate, perché avremo bisogno di tutta la vostra intelligenza.

    Antonio Gramsci

 

Storia della scuola

” …. Sulla facciata della chiesa una lapide ricorda don Marco Andrea Armati, che fu parroco di Campalto a partire dal 1818 per 30 anni. E’ dalle sue note che sappiamo del rientro degli Austriaci nel 1818, dopo la ventata rivoluzionaria Napoleonica. Fino ad allora non esisteva una scuola a Campalto; coloro che volevano frequentarla dovevano recarsi a Favaro. E’ proprio il parroco che ne istituisce una nel 1823: le lezioni (esclusivamente aperte ai maschi) iniziarono il 1 luglio dell’anno dopo, a cura del maestro Pietro Pastrello; i bambini iscritti erano 25, dei quali 14 potevano dirsi frequentanti. Le bambine (escluse dalla mancanza di una analoga scuola femminile), sarebbero state 30…….

…….. Nel frattempo infatti, anche per contrastare la perdita della direzione didattica, viene chiesta una sperimentazione verticale che istituisce l’Istituto comprensivo A. Gramsci, comprendente tutte le scuole materne, elementari e materne di Campalto. Una nuova legge che istituisce l’autonomia delle istituzioni scolastiche consente infatti di riunificare scuole di diverso livello sotto un’unica direzione. La Presidenza della scuola media si fa portatrice di questa richiesta anticipando i tempi della riforma. Così nel 1995, per un triennio sperimentale parte la verticalizzazione, ovvero nasce un unico istituto, che conserva il nome di A. Gramsci, che comprende anche le scuole materne statali, Girasole (di Villaggio Laguna) e Arcobaleno (di via Orlanda), nonchè le elementari Pascoli e don Milani …….

Da “Andare a scuola a Campalto” a cura di Domenico Canciani e Paola Sartori